Una storia vera…in aeroporto

BUDAPEST un mese fa.
Aeroporto di Budapest
Inbarco la mia valigia e mi vado ad accomodare al gate. Destinazione Malpensa. Finalmente si torna a casa dopo 3 giorni di stupidaggini e meeting inutili.
Sono di Pessimo Umore.
Penso sempre la stessa cosa quando imbarco la valigia " Chissà se la rivedrò?!"
Mi è già successo in un viaggio negli USA di arrivare ad Atlanta da sola…la mia valigia era rimasta in Italia perchè "Purtroppo la paratia dell’aereo non si apriva e non si potevano imbarcare le valigie" così ci avevano detto.
Vabbè alla fine dopo tre giorni erano arrivate le valigie.
Questa volta sono tranquilla…dai …non può succedere nulla. E’ un viaggio senza scalo. Tranquillo…arriverò a Malpensa, ritirerò la mia valigia e poi finalmente a casa.
E INVECE NO!
 
Arrivo a Malpensa e resto a fissare per 35 minuti il nastro che trasporta le valigie, tutti ritirano la propia valigia e la mia non arriva. Tutti se ne vanno e io resto sola a fissare il nastro nero che gira. E’ tardi, è quasi mezzanotte e io incredula sono lì davanti al nastro che si ferma. Sul monitor compare la scritta "Consegna completata"
 
Vado all’ufficio Lost&Found.
Faccio le pratiche e la tipa mi dice "Gaurdi, stia tranquilla la percentuale di ritrovamento del bagaglio è del 99%.
La chiamiamo noi. Non c’è traccia della sua valigia ora ma sicuramente la ritroveremo e gliela spediamo a casa"
Eccerto…sarà sicuramente qui in giro…magari si è fermata a chiaccherare con una Samsonite e ha perso il pulmino per l’aeroporto.
Comunque vado a casa senza valigia …un pò depressa.
La mattina dopo verso le 12 mi chiamano.
"Abbiamo trovato la sua valigia!"
"BELLLA LI’ Penso io "adesso mi dirà che me la spedisce a casa"
E INVECE NO
"Dovrebbe venire qui lei, purtroppo la sua valigia è arrivata in un sacco!"
 
COSAAAAAA!?!?!?
Corro a  Malpensa e dopo aver passato la sicurezza (con poliziotto veramente scortese) sbaglio lato (per colpa del poliziotto) e poi alla fine mi fanno passare nell’area giusta. Mi guardano come se fossi un’aliena "Ah lei è quella della valigia nel sacco"
Penso magari esagerano…magari si è solo rovinata la valigia esternamente

E INVECE NO

Mi fanno entrare nell’ufficio e riconosco i resti della mia valigia
In via ufficiosa mi dicono che è stata travolta da un carrello…Trattore….aereo???!!!! insomma dentro è un insieme di stracci. tutto tagliuzzato.
 
 
Ma chi è quel pirla che ci è passato sopra?????….
 
Dopo un mese di pratiche, richieste, candele votive e smadonnamenti ho ricevuto il rimborso.
Ma cosa possiamo imparare da questa esperienza:
 
1. Non imbarcare mai se non si è costretti con la forza.
2. Se imbarcate allora ricordate di inserire in valigia solo abiti vecchi e mutante bucate
3. Se il punto due non è applicabile, allora tenete ogni scontrino fiscale quando comprate vestiti. Le compagnie aeree chiedono sempre gli scontrini di ogni bene che avevate inserito nella valigia.  (come se tutti hanno gli scontrini di calze, mutande, pantaloni etc.., ebbene io adesso li ho)
4. Mandate raccomandate a destra e manca e abbiate toni minacciosi…ducumentate tutto il materiale danneggiato e fate foto a tutto manco fosse un album fotografico da Matrimonio.
5. Accendete una candelina alla Madonna che male non fa mai.
6. Attendete, Attendete e sperate.
 
Troppo lungo ‘sto post….troppo lungo….
 
Advertisements

About faydeaton

Geek girl in action
This entry was posted in Viaggi. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s