The Djokovic diet

Ho letto il libro di Novak Djokovic
Il punto vincente
Libercolo veloce dove il famoso tennista spiega cosa ha fatto per diventare il grande campione che conosciamo.
Riassumendo Novak dice:

  • Mangiate bene
  • Fate attività fisica
  • Siate positivi

e grazie ….questo lo sapevo già.

Interessante però quello che propone come “Regime Alimentare”. Non si tratta di una dieta ma di uno stile di vita.
Basta con il frumento
Basta con i latticini
Basta glutine

Incuriosita da questa teoria, che comunque condivido per alcuni aspetti, ho seguito i suoi consigli. Nel libro Novak dice di provare per quindici giorni a non  ingurgitare nessun alimento che contenga glutine, frumento, lattosio.
Sono già al giorno 7 e ho ridotto del 99% i cibi con lattosio. Per il frumento ho ridotto del 100%. Per alimenti contenenti glutine purtroppo è difficile. Si trova ovunque ma sono ad una buona percentuale.

Risultati dopo una settimana:

  • Gonfiori vari spariti
  • Mi sento più energica
  • L’appetito è calato
  • Dormo molto meglio

In definitiva mi sento di dire che togliere questi alimenti e introdurne altri più sani funziona alla grande. Bisogna però stare attenti alle calorie. Togliere tutto il frumento vuol dire eliminare una bella quota di carboidrati che devono essere integrati con altro.

Io integro con:

  • Avena (anche se contiene comunque glutine, ma si può comprare senza glutine…appena la trovo lo faccio.
  • Riso e gallette di riso
  • Verdura di ogni genere
  • Frutta di ogni genere

Finisco i 15 giorni e vediamo come sto…

 

 

 

Posted in Cibo e bevande | Tagged , , , | Leave a comment

Lavorare è imparare!

Ho alle spalle un po’ di anni di lavoro. Ho avuto varie esperienze con varie aziende. Non riesco a dire se ci sia stata un’esperienza negativa. Ogni esperienza va presa per quella che è. Un modo per crescere umanamente e professionalmente. Non esiste l’esperienza negativa. Esiste solo il posto dove impari sia nel bene che nel male. Ho conosciuto tante persone e da tutti ho imparato qualcosa. Nessuno è inutile. Tutti ti possono dare qualcosa…anche qui nel bene e nel male.

  • Il mio primo lavoro mi ha insegnato che l’onestà è un fattore un po’ sottovalutato e che è difficile da trovare.
  • Il secondo lavoro mi ha fatto capire la fatica fisica. Il lavoro duro, manuale.
  • Il terzo lavoro mi ha insegnato: “Mai dire Mai”
  • Il quarto mi ha fatto capire che ricominciare è duro ma necessario e che in questo mondo il “reset professionale” deve essere fatto se vuoi sopravvivere. Il cambiamento è vita.
  • Il quinto mi ha insegnato che non bisogna porsi limiti e che usare il cervello e la volontà fanno la differenza. Vedere le cose da differenti prospettive è vitale.
  • Il sesto mi sta facendo capire che le possibilità di fare male o bene sono talmente tante che bisogna avere la mente aperta….e poi vedremo cos’altro mi insegnerà.

 

 

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Portafogli Minimal

Ho sempre avuto un attenzione particolare per i portafogli minuscoli e le borse minuscole.
Mi definisco una donna minimal.
Le miniaturizzazioni degli oggetti mi piacciono molto. Qualche anno fa solo Eastpak e pochi altri producevano miniborse o mini pormonete.
Oggi sono nati marchi che si occupano di creare oggetti da usare nel quotidiano che possono essere di minimo ingombro.
Facendo una ricerca online ho trovato vari portafogli/portacarte di credito innovativi dove il design è alla base di tutto.
A parte Klipsò (quello più facilmente reperibile) gli altri produttori sono difficilissimi da trovare in Italia. Spesso poi i prezzi sono
veramente alti
Klipsò
http://www.klipso.it/it/
Piccolo portafoglio magico. Prezzo abbordabile. Io l’ho pagato 17 euro da C’Art circa tre anni fa

Ottimi materiali, belli i colori. Piccolo ma capiente. 6 Carte e nella parte interna con gli elastici (molto resistenti) ci si riesce a mettere
parecchie banconote. Sta in tasca e non da fastidio. In borsa è perfetto.
Rapporto qualità prezzo: Straordinario
No RFID
I-clip

I-CLIP home

Porta carte e banconote Prezzo da 34,90 Euro. Un tantino più caro.

Interessante dal punto di vista della soluzione.
Mi piacerebbe provarlo per capire la comodità.
Le potenziali note negative sono legate al fatto che le carte di credito sono messe tutte insieme con il rischio che si graffino.
Si RFID

We Positive Card Protectin Wallet

Bracciali e Borse We Positive

Novità interessante. Ma prezzo alto 45 Euro
Attualmente quello a mio parere raccogliere in un unico oggetto tutte le esigenze

Anche in questo caso le Carte sono messe tutte insieme. Da vedere l’usura sia delle carte sia del dispositivo per farle uscire.
Mi piacerebbe provare anche questo. In generale mi sembra il meglio concepito.
Si RFID

SpaceWallet

Home

Non mi ha convinto. 19 Euro. Prezzo interessnte ma…per un elastico
Anche se fatto bene resta un elastico.
Carte sempre tutte insieme…con pericolo di usura.
https://youtu.be/ZAHqxaDxaZ0

NanoBoy
Nano Boy minimalistic wallet for men and women
Si trova a 29 Euro su amazon
anche in questo caso …si tratta di un banale elastico con un design accattivante. Direi che il prezzo non è da considerare.
Megli lo spacewallet. Anche se non li ho mai usati ad occhio non spendo tutti sti euro per un pezzo di elastico.
Bella l’idea di entrambi e sicuramente le idee si pagano.
https://youtu.be/Q0BJB74Clbo
Da provare tutti insomma…ma…vedremo.
Posted in nuovi prodotti, Uncategorized | Tagged , , , , | Leave a comment

iPhone6S contro MS Lumia 950

Tanti articoli e commenti sono stati pubblicati su questo tema. Farne uno in più non costa nulla tenendo conto della situazione del mercato “MobilePhone” attuale.

Sono sempre stata utente WindowsPhone, arrabbiata con Microsoft per la mancanza di applicazioni nello store e per mancanza di aggiornamenti delle App presenti.

Come telefono privato ho sempre avuto Lumia e l’ultimo è un Microsoft 550. Come aziendale sempre Lumia …li ho provati tutti in questi anni fino all’ultimo 950. Ottima macchina, sistema WinPhone 10 interessante. Applicazioni inesistenti e aggiornamenti ridicoli.

L’azienda mi ha proposto di cambiare il telefono in quanto MS ha deciso di far morire il progetto Lumia. OK …ho detto io con la lacrimuccia. E’ arrivato il momento di lasciare WinPhone. Era  fico avere tutti i dispositivi allineati (tablet win10, PC Win 10 e due telefoni Winphone). Cambio una cosa sul telefono e la ritrovo ovunque. Nei miei cambi di telefono per passaggi a sistemi superiori mi bastava inserire la sim dell’operatore e tutto tornava come prima. La home, i contatti, gli sfondi, le apps etc….
Mi chiedono di scegliere: Vuoi Samsung Galaxy S7 Edge o iPhone 6S?

Dopo un paio di gg di pensate e letture scelgo iPhone 6S.
Perché: ho sempre criticato iPhone…è giunto il momento di metterlo alla prova e dare un giudizio oggettivo basato sull’esperienza.
Ed eccolo qui:
wp_20160918_09_24_09_pro

Compariamolo con il Lumia 950
Stile:
Bello, sottile e la colorazione Gold presente solo sui lati e sul retro non è Tamarra come pensavo. Abbastanza delicata e non vistosa. Se lo avessi saputo prima avrei preso il Gold/Pink molto più vistoso. Rispetto al Lumia non c’è paragone. Si sa che i Lumia non hanno mai brillato per il design. Io dicevo sempre che avevano un design un po’ Bulgaro.
Qui Vince: iPhone

Peso e manegevolezza:
leggero, differenza minima rispetto al Lumia 950. Lumia più grande (è un 5.2 pollici) iPhone è un 4.7. Lumia un po’ più pesante 165 gr contro i 143gr di Apple. iPhone è più sottile ma schizza via dalle mani. Liscio liscio.
Compratevi una custodia altrimenti vi sembra di avere in mano un’anguilla.
Qui Vince: iPhone

Personalizzazione: iPhone ha un sistema molto particolare. L’elasticità di personalizzazione che c’è in WindowsPhone non ha eguali. L’accessibilità alle funzioni è molto meno intuitiva e diretta rispetto a WindowsPhone La home è standard con le iconcine e le paginette simile ad Android. WindowsPhone era l’unico ad avere una struttura diversa e secondo me molto più rapida. Le “Piatrelline” di Lumia sono spettacolari e configurabilissime.
Qui vince: Lumia

Autonomia: La foto è eloquente. Attaccato al cordone ombelicale praticamente sempre. Usato come telefono aziendale non regge la giornata. Il Lumia ce la faceva alla grande. Questo punto è in discussione e dipende dalle configurazioni e dal dispendio dei dati in background e dalla rete utilizzata. Comunque il dato oggettivo è che a parità di servizio Lumia regge di più nonostante la batteria meno performante a livello hardware.
Qui vince: Lumia

Applicazioni: Per le app consumer qui iPhone stravince. Apps aggiornate e presenti. Lumia e il suo Marketplace fanno schifo. Non c’è nulla e quello che c’è è indietro rispetto alle altre piattaforme (Colpa di Microsoft!!!). Per l’utilizzo professionale Lumia è eccezionale. Se si utilizza un PC non c’è veramente gara. Piena integrazione pacchetto Office, integrazione con MSOutlook / Skype nativa etc…
Qui vince: Lumia se usate lo smartphone per lavorare come me. iPhone se lo usate ai fini consumer.

Risoluzione schermo e fotocamera: Lumia tutta la vita!! Fotocamera da 20 Megapixel per Lumia, 12 Megapixel per il 6S. La risoluzione schermo è migliore dal punto di vista hardware sul Lumia ma a un occhio velato come il mio mi risultano quasi identiche. Belle le impostazioni succhia batteria di iPhone per la home in movimento. Inutili ma carine.
Qui vince: Lumia

Suono voce in chiamata: Il telefono in teoria deve fare il telefono, anche se negli ultimi anni si è data poca attenzione a questo aspetto. Le telefonate con Lumia si sentono molto meglio che su iPhone. Su questo non c’è dubbio. Con iPhone devo tenere il volume al massimo o avere le cuffiette. Con Lumia si sente benissimo anche senza cuffiette.
Qui vince: Lumia

Prezzo: tenendo conto che io non ho pagato nessuno di questi telefoni posso dire che a listino iPhone parte da 779 euro ed è da considerare una rapina. Adesso comunque c’è il 7. Idendico come design al 6 ma con in meno il jack per le cuffie e hanno risolto un paio di problemi che il 6 si porta dietro. in pratca il 7 è un 6 con risoluzione dei problemi hardware. Lumia 950 parte da 389 e in questo periodo c’è anche una promo…visto che il progetto Lumia sta morendo… si svende.
Qui vince: Lumia

Confezione: iPhone fighissima con cuffie di qualità, caricatore, cavo proprietario.(mannaggia a loro). Lumia 950 caricatore con cavo integrato propietario e cuffiette scarsine. (mannaggia pure a Lumia e ai loro cavi)
Tutti gli altri Lumia avevano il classico USB/miniUSB non capisco questa scelta.
Qui vince: iPhone

In definitiva: Compreresti un iPhone per sostituire il tuo  vecchio telefono?

io: NO
Mi tengo per ora il mio Lumia 550 per le esigenze personali e aspetto SurfacePhone in uscita Aprile 17.
Se le aspettative saranno disattese anche per il progetto Surface…allora andrò su Android con un bel NEXUS. Non è scontato che mi voglia fare un’esperienza nel frattempo con un Android…per ora attendo…nel caso comparerò iPhone e Nexus.

Posted in Computer e Internet, Techno Gadget & Cazzabubole | Tagged , , | Leave a comment

Dalle Vacche ai Paralumi

“Pensieri sparsi su cose inutili”
Vi ricordate quei negozi di una volta che vendevano tutto?
Io ne avevo uno vicino a casa quando ero piccola. Si entrava e si poteva comprare qualunque cosa. Il gelato, le patatine, faceva da salumiere, panettiere, vendeva detersivi e tutto quello che ti serviva per la casa. Aveva anche scatole di cerotti
se ne avevi bisogno. Aveva le uova fresche, e qualche pollo a cui avevano appena tirato il collo.
Se avevi fame ti faceva anche un panino di cotto e formaggio…di quello buono, e poi? …E poi c’erano le donne del vicinato che dicevano “Segna, che poi passo sabato a pagare”
Ora non ci sono più questi posti che profumavano di pane fresco la mattina e di prosciutto crudo appena tagliato a pranzo e che  nei caldi pomeriggi d’estate noi bimbi si andava a comprare il ghiacciolo che costava 50 lire.
Oddio…sono vecchia!

Posted in Pensieri Immagini Parole | Tagged | Leave a comment

Viaggio Allucinante

Vi voglio raccontare di un viaggio. Ma non è un viaggio normale. Di normale non c’è nulla.

Quest’anno ho deciso di andare con amici a fare una vacanza in Portogallo. Tre giorni iniziali a Lisbona e poi Albufeira per alcuni giorni di mare. Quello che è successo in 10 giorni penso sia stato quasi il massimo che può accadere ad un viaggiatore. Premetto che viaggiando per lavoro mi è capitato quasi tutto: bagagli smarriti o distrutti, aeroporti chiusi per neve, vulcani impazziti o scioperi. Ma mai tutto insieme.

Ebbene ecco i fatti:
Partiamo dall’Italia per Francoforte, transfer breve ma riusciamo a prendere la coincidenza per Lisbona. Arriviamo a destinazione…Bagagli non pervenuti!

Primo problema da gestire: andiamo al Lost&Found…facciamo la denuncia e capiamo che di 4 valigie una non si sa dovè e forse tutte verranno consegnate il mattino dopo in hotel

Adiamo in hotel e ci mettiamo a dormire: ore 23.30. Io memore di varie avventure mi sono portata un cambio completo e varie cose necessarie.

Il giorno dopo andiamo a farci un giro per la città. Tornando la sera troviamo le valigie in hotel …TRANNE LAMIA! Telefonata in aeroporto ….la valigia non si sa dove sia.

Il giorno dopo vado in aeroporto per capire…e mi dicono “ah bhe l’abbiamo appena spedita in hotel” Domanda: ma se ieri non sapevate dove era? …però non mi lamento ..sono felice. La sera trovo la valigia in hotel. GIUBILO e FELICITA’

La vacanza trascorre più o meno amabilmente e alla fine tornimo da Albufeira verso Lisbona. Aeroporto di Lisbona: Pronti alla partenza. Check in fatto …ma….coda ai controlli di 6 ore….dico 6 ore…in piedi pigiati dalla folla con gente che sviene, bambini che piangono e Olandese donna che mi preme le sue stupide tette sulla schiena per ore.
Perdiamo alla grande l’aereo. Una volta arrivati ai gate…nessuna informazione, nessun supporto, nessuno e niente. Ci dicono tornate ai check in (MA DOPO 6 ORE mi dici torna da dove sei partito????)

Torniamo al banco Lufthansa. 3 ORE di coda…con tizio che ci mette un ora solo lui per misurare il cane e farsi dare un biglietto per tornare nel suo stupido paese. Ma sta gente non può lasciare il cane a casa invece di scassare la fava a tutto il mondo??

Ci dicono (era sabato sera): Purtroppo potete ripartire solo lunedì (Volo IBERIA) e l’hotel ve lo pagate…nel frattempo andate a riprendere le valigie e levatevi dalle balle.

Mestamente ci riprendiamo le valige (quasi due ore di procedure e attese). Ci troviamo un hotel (pagamento hotel  carico nostro visto che Abbiamo perso il volo per sciopero dell’aeroporto …la compagnia aerea non c’entra….questa cosa la devo verificare)
Il mattino dopo …andiamo in aeroporto per fare il check in…e scopriamo che è stato chiuso per un ora per un pacco sospetto. Coda ai check in TAP esagerata. Meno male che noi facciamo check in ai terminali e poi faremo il drop bagagli il giorno dopo! SBAGLIATO

NON esiste un drop di IBERIA. Coda per fare le procedure di check in insieme a tutti gli altri…CAzz ho fatto a fare il check-in il giorno prima???
Poi in aggiunta siamo andati in aeroporto con largo anticipo per evitare sorprese…(non so.. un asteroide che si schianta sulle piste…l’atterraggio di una nave aliena…)
Ebbene…”IBERIA staff” inizia il check-in solo due ore prima del volo. Restiamo in coda come dei pirla ad aspettare. Totale…ho passato più ore in coda per mangiare, bere, andare in bagno, comprare un gelato, avere un biglietto aero, fare i controlli che in spiaggia. ‘Sto Portogallo comincia a starmi antipatico.
Ci accorgiamo subito che il trasfer a Madrid per Milano è di soli 20 minuti. Io penso…perdiamo l’aereo per Milano sicuramente e se non lo perdiamo noi i bagagli sicuramente. (Mai una gioia in questa vita!!!)

Invece colpo di fortuna inaspettata. Iberia decidere di usare lo stesso aereo per fare il volo verso Malpensa. Risultato siamo arrivati in orario e con le valigie al seguito. INCREDIBILE! Ma vaffan …il Portogallo.  L’anno prossimo tutti al Ticino in bicicletta.

Posted in Categoria di M...a, Viaggi | Tagged , , | Leave a comment

Ma sta passione per lo yogurt Greco 2

E’ dunque vero. Lo yogurt Greco sta spopolando. Il mio post più cliccato è giusto quello sullo yogurt greco. Tanti …e non sapete quanti sono venuti in questi mesi a leggere le informazioni scarse che ho messo sulle varie marche di yogurt “alla greca” presenti sul mercato italiano.

Per completare il tutto vi do questo aggiornamento ho comprato due novità

  • OIKOS di Danone prezzo 1,49 Euro (Auchan)
  • be Active Sveltesse Nestlè 1,29 Euro (Auchan)

    grecoq

    Nuove proposte yogurt Greco

Oikos sostitusce Danio Snack che è andato in pensione. L’ho già provato. Buono ma un po’ insipido. Non so perché  ma mi piaceva di più Danio Snack (è sicuramente una questione psicologica, Danio Snack mi era simpatico, la confezione bianca era carina questo Oikos ha una veste troppo seria).
Il motivo per cui Danone ha eliminato Danio Snack a favore di Oikos non lo conosco ma il fatto di lanciare un prodotto nuovo in sostituzione è un ottima mossa per far aumentare i consumi. Persone come me, curiose di provare nuove proposte, non possono astenersi dal provarlo.

Per i 150gr del vasetto si hanno solo 81 Kcal, Zuccheri 5,1 gr, Proteine 14,7 gr e assolutamente ZERO grassi. Un ottimo spuntino. Io lo uso al mattino come colazione in alternativa all’avena. Ovviamente con un bel po’ di miele dentro. Insomma alla fine il Faje è sempre il mio preferito ma Oikos è accettabile.

be Active Sveltesse non l’ho ancora provato farò una recensione appena me lo sbrano.

 

 

 

 

 

Posted in Cibo e bevande, nuovi prodotti, provati per voi, Uncategorized | Tagged , , , | Leave a comment